Inaugurato il presepe nella Basilica di S.Cristoforo

Il giorno della solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, in cui la Chiesa festeggia la “piena di grazia”, colei che nel progetto di Dio doveva accogliere il “Verbo che diventa carne” e che per questo compito era stata preservata dalla macchia del peccato originale è per tradizione anche il giorno in cui le famiglie si riuniscono per allestire il presepe, ed anche la nostra comunità si è radunata per benedire ed inaugurare il presepe allestito nella Basilica di S. Cristoforo.

Particolarmente gioioso è stato questo momento grazie all’Associazione “Gli amici del Presepe di Lipari” che hanno, prima allietato grandi e piccini al suono della zampogna, e poi reso ancor più suggestivo il momento dell’accensione del presepe, quell’Admirabile signum, così definito da Papa Francesco, che suscita stupore e meraviglia.

Al presepe, nato tra le grotte di Greccio, per desiderio del Poverello d’Assisi che voleva “rappresentare il Bambino nato a Betlemme, e in qualche modo vedere con gli occhi del corpo i disagi in cui si è trovato”, è legata non solo una dolce tradizione, ma anche la necessità di trasmettere la nostra fede, dai più grandi ai più piccoli. Il presepe diventa così Vangelo vivo e ogni personaggio, ogni particolare diventa segno: Gesù viene al mondo nel silenzio della notte per squarciare e rischiarare il buio delle nostre vite; viene posto in una mangiatoia per diventare cibo di salvezza e di vita eterna; gli angeli e la stella cometa sono il nostro richiamo di metterci alla ricerca di Gesù, così come fecero i pastori, primi testimoni dell’Incarnazione, e i Re Magi poi da oriente. Ma i nostri presepi si riempiono anche di ogni mestiere, fabbri, pescatori, donne con le brocche, musicisti, a ricordarci che vicino a Gesù c’è posto per tutti e che la santità non consiste nel fare cose eccezionali ma, come ci ricorda il Santo Padre, di compiere con gioia ed in modo straordinario le cose quotidiane.

A conclusione della celebrazione eucaristica la comunità si è recata processionalmente verso la grotta di Lourdes per il consueto omaggio floreale alla Madonna.

Un particolare ringraziamento a chi ha realizzato foto e video, ma sopratutto a quanti si sono impegnati nella realizzazione del presepe. Grazie a coloro che, con spirito altruistico, hanno offerto il lavoro delle loro mani per annunciare la “buona notizia” evangelica.

Print Friendly, PDF & Email

Iscriviti alla Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità ed eventi della Parrocchia.

Ti sei iscritto con successo alla Newsletter

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.

Parrocchia San Cristoforo Canneto will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.